Manifestazione di interesse per esperti di innovazione

Invito a manifestare interesse

Identificazione esperti di innovazione per supporto all’attività pilota “Check up dell’innovazione” dell’azione 1.4.1 “Supporto allo sviluppo delle competenze per la specializzazione delle competenze per la specializzazione intelligente e la transazione industriale “del PR Veneto FESR 2021-2027”

 I Introduzione: Check up dell’Innovazione

Nell’ambito del PR FESR 2021-2027 della Regione del Veneto, approvato con Decisione della Commissione europea C(2022) 8415 del 16 novembre 2022, Obiettivo Specifico 1.4 “Sviluppare le competenze per la specializzazione intelligente, la transizione industriale e l’imprenditorialità”, Azione 1.4.1 “Supporto allo sviluppo di competenze per la specializzazione intelligente e la transizione industriale” la Regione del Veneto ha lanciato un bando “pilota” dedicato alle imprese che già aderiscono a una delle Reti Innovative Regionali riconosciute dalla Regione del Veneto.

Con il bando è finanziata l’attuazione di un percorso di sviluppo di competenze specifiche per la transizione industriale e per la specializzazione intelligente (S3 Veneto) articolato nelle seguenti due fasi:

Fase 1: Check up dell’innovazione. L’impresa beneficiaria effettua presso la propria sede un assessment aziendale per l’innovazione al fine di focalizzare i fabbisogni di innovazione tenendo conto delle principali sfide tecnologiche e di sostenibilità. Il servizio di assessment è fornito dalla società regionale Veneto Innovazione S.p.A. A conclusione di questa fase, l’impresa riceve un report dei risultati emersi con l’indicazione dei servizi specialistici a cui potrà ricorrere per la successiva Fase 2.

Fase 2: Crescita innovativa. I risultati della precedente fase consentiranno di individuare uno o più servizi per completare il percorso di acquisizione di competenze necessarie all’innovazione dei processi e dei modelli organizzativi aziendali. Tali servizi sono indicati tra quelli ricompresi nel “Catalogo dei fornitori” o nell’“Elenco regionale dei Temporary Manager, dei Temporary Export Manager e dei Manager dell’Innovazione” (sezioni Temporary Manager e Manager dell’Innovazione), entrambi pubblicati nel portale regionale Innoveneto.

 

II Oggetto e finalità

Il presente invito a manifestare interesse è rivolto a professionisti nel settore dell’innovazione al fine di selezionare una rosa di 10 esperti. Gli esperti così individuati dovranno recarsi presso le sedi delle imprese venete beneficiare del “Bando per lo sviluppo delle competenze per la specializzazione intelligente e la transizione industriale” che gli verranno assegnate e accompagnarle nella identificazione dei propri fabbisogni di innovazione, utilizzando un questionario facente parte dello strumento Innovation Health Check, una metodologia sviluppata e validata da oltre dieci anni dall’agenzia di sviluppo irlandese Enterprise Ireland.

Una volta individuati, gli esperti parteciperanno a un momento di formazione mirato a conoscere il questionario e le modalità di somministrazione dello stesso, contestualizzando le singole domande alle diverse situazioni aziendali. Gli esperti così formati saranno quindi incaricati di somministrare il questionario presso la sede delle imprese e riportare gli esiti a Veneto Innovazione al fine di ricavare un benchmark dell’azienda. I risultati del benchmark, opportunamente integrati dall’esperto in base a quanto discusso in sede di visita aziendale, saranno oggetto di un momento di restituzione all’azienda nel quale saranno anche evidenziati i servizi da acquisire prioritariamente nella Fase 2 del Bando.

 

III. Soggetti ammissibili

Possono presentare domanda di partecipazione le persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:

a) partita IVA attiva sul territorio nazionale avente un codice di classificazione delle attività economiche “ATECO 2007” ricompreso in una delle seguenti classi: “62.02 – Consulenza nel settore delle tecnologie dell’informatica”, “70.22 – Consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativo-gestionale”, “71.12 – Attività degli studi d’ingegneria ed altri studi tecnici”, “71.20 – Collaudi ed analisi tecniche”, “72.11 – Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle biotecnologie”, “72.19 – Altre attività di ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell’ingegneria”;

 

b) essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

1 – dottorato di ricerca in settori relativi ad una delle seguenti aree: “01-Scienze matematiche e informatiche”, “02-Scienze fisiche”, “03-Scienze Chimiche”, “05-Scienze Biologiche”, “09-Ingegneria industriale e dell’informazione”, “13-Scienze economiche e statistiche”;

2 – master universitario di primo o secondo livello in settori relativi ad una delle aree di cui al punto 1;

3 – laurea magistrale, o specialistica, o del vecchio ordinamento in settori relativi ad una delle aree di cui al punto 1;

 

c) aver svolto, per almeno tre anni in periodi temporali non sovrapposti, di cui almeno sei mesi nell’ultimo triennio, incarichi documentabili, presso imprese, in almeno uno dei seguenti ambiti:

  • Organizzazione aziendale
  • Ricerca, sviluppo e innovazione
  • Integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali
  • Programmi di open innovation

 

d) presentare una situazione di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale;

e) non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione ex art. 94 del D.Lgs. n. 36/2023 per l’affidamento di appalti di lavori, forniture e servizi;

f) non sussistenza nei propri confronti di situazioni di fatto o di diritto ostative alla contrattazione con la Pubblica Amministrazione, ivi incluso quanto previsto dal D.Lgs. n. 231/2001.

 

IV Attività da svolgere e remunerazione

L’esperto selezionato avrà obbligo di partecipare ad un corso di formazione presso la sede di Veneto Innovazione, previsto al fine di acquisire i principi della metodologia di assessment e le peculiarità del questionario relativo per armonizzare la raccolta dei dati con gli altri professionisti coinvolti. Ogni esperto riceverà la lista delle imprese assegnategli e dovrà quindi prendere contatto con ognuna di esse per concordare il giorno, l’orario e le modalità di realizzazione della visita presso la sede dell’impresa. Le aziende sottoposte al check up dovranno far partecipare alla riunione almeno due persone in posizione chiave nell’organigramma (es: titolare, socio, amministratore delegato, direttore tecnico, direttore marketing, direttore di produzione, responsabile ricerca e sviluppo).

Durante l’intervista gli esperti raccoglieranno i punteggi relativi alle singole domande del questionario per comunicarli successivamente a Veneto Innovazione. Veneto Innovazione elaborerà il benchmark con il relativo rapporto che verrà inviato agli esperti perché lo restituiscano alle imprese. Nel corso della restituzione l’esperto guiderà l’impresa nella comprensione dei punti di forza e delle aree di miglioramento, suggerendo quindi quali ulteriori servizi sono strategici per l’implementazione della Fase 2.

Le attività di assessment dovranno concludersi entro il 28 giugno 2024.

Per ogni impresa seguita l’esperto dovrà fornire a Veneto Innovazione una relazione completa che conterrà la descrizione delle attività svolte, dell’azienda intervistata e dei suggerimenti forniti seguendo il modello All. 2. A fronte di tale relazione sarà quindi corrisposto un compenso lordo omnicomprensivo   di 2.500,00 €, oltre all’IVA se dovuta.

 

V Procedura di selezione

Saranno selezionati 10 esperti, mediante una graduatoria creata in base al punteggio ottenuto dall’applicazione dei criteri della seguente griglia di valutazione:

 

Criteri
Anni di esperienza – lettera c) del punto III soggetti ammissibili (sulla base di quanto dichiarato nella domanda di partecipazione) da 3 a 5 anni             > Punti 1

da 5 a 10 anni           > Punti 2

da 10 a 15 anni          > Punti 3

oltre 15 anni              > Punti 4

Iscrizione elenchi piattaforma Innoveneto[1] SI       > 1

NO      > 0

Esperienza professionale internazionale SI       > 1

NO      > 0

 

In caso di parità di punteggio, si procederà secondo l’ordine di ricezione delle proposte e farà fede la data e l’ora della PEC di invio della manifestazione di interesse.

 

Il 20% delle manifestazioni di interesse ricevute verranno sottoposte a verifica delle informazioni fornite.

L’istruttoria di valutazione finalizzata alla definizione della graduatoria è svolta da Veneto Innovazione.

Veneto Innovazione comunicherà gli esiti dell’istruttoria ai selezionati, agli ammessi con riserva e agli esclusi.

Gli esiti dell’istruttoria saranno pubblicati nel sito di Veneto Innovazione.

Gli esperti inclusi nell’elenco oltre la decima posizione potranno essere chiamati a partecipare all’attività pilota nel caso di rinuncia di un esperto selezionato.

 

VI Modalità di partecipazione

Gli esperti possono inviare la propria domanda di partecipazione via PEC bandiegare@pec.venetoinnovazione.it, entro il termine fissato al punto VII.

 

VII. Scadenza e tempistiche

L’invito a presentare la manifestazione di interesse è aperto dalla pubblicazione fino alle ore 17.00 del 16/02/2024

 

VIII. Persone di riferimento

Marco Gorini – Veneto Innovazione S.p.A.

marco.gorini @venetoinnovazione.it

041 86 85 301

 

ALLEGATI

All. 1 Modulo Domanda di partecipazione,

All. 2 Report dei risultati emersi

 

[1] Innoveneto è il portale creato dalla Regione del Veneto per promuovere gli ecosistemi relativi ai processi di innovazione, trasferimento tecnologico e internazionalizzazione presso le proprie imprese e fornisce, per ognuno di questi campi, una mappatura dei soggetti operanti sul lato dell’offerta di innovazione.

 

Invito a manifestare interesse

Allegato 1 Modulo Domanda di partecipazione

Allegato 2 Report dei risultati emersi