News

Avviso per allestimento TTG Rimini e WTM Londra 2018
Avviso per la ricezione di manifestazioni di interesse per l’acquisizione del servizio di progettazione, trasporto, allestimento e disallestimento dello stand della Regione del Veneto alle manifestazioni fieristiche “TTG – Travel Experience 2018” – Rimini (10 – 12 ottobre 2018) e “WTM – World Travel Market 2018” – Londra (5 – 7 novembre 2018) .....continua

 

Avviso per location Buy Veneto 2018
Avviso per la ricezione di manifestazioni di interesse per l’acquisizione del servizio di ospitalità e spazi congressuali per l’evento Buy Veneto 2018 .....continua

 

28/06-01/07/2018 Torino Fashion Match 2018: evento b2b settore fashion e tessile
Unioncamere Piemonte in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (EEN) e con il Sector Group Textile and Fashion organizza l’evento internazionale di incontri bilaterali (b2b) con l’occasione unica di incontrare potenziali partner commerciali e tecnologici provenienti da tutto il mondo. .....continua

 

Online i cataloghi di ricerca e offerta di tecnologie febbraio 2018
Sono disponibili le nuove offerte e ricerche di tecnologie su energia intelligente, agroalimentare, ambiente e ICT .....continua

 

Che cosa pensano le imprese sull'uso delle tecnologie abilitanti (KETs) per essere più innovative?
Veneto Innovazione chiede alle imprese la loro opinione su come possano essere utilizzate le KETs per essere più competitive e quali sono i possibili ostacoli.....continua

 

Venetoclusters e Innoveneto, i due nuovi siti regionali a supporto del sistema veneto dell’innovazione. Intervento dell’Assessore Roberto Marcato.

Roberto Marcato presenta Venetoclusters e Innoveneto .....continua

 

Successione d’impresa: ottimizzare la trasmissione

Il cambio generazionale rappresenta un tema attuale anche per l’economia veneta, caratterizzato dalla presenza di moltissime imprese di piccola e media struttura. Sempre più imprese venete devono affrontare il cambio generazionale, visto che i proprietari o i vertici d’impresa hanno ormai raggiunto l’età pensionabile. Veneto Innovazione offre soluzioni per minimizzare gli errori.....continua

 

 

Avviso ai fornitori e consulenti di Veneto Innovazione
L'art. 1, comma 629, lettera b), della Legge di Stabilità 2015 (L. n. 190/2014) ha introdotto per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti della pubblica amministrazione il metodo della scissione dei pagamenti dell'IVA, cosiddetto split payment........continua

 

 

Veneto Innovazione è partner di S3-4AlpClusters

Veneto Innovazione affiancherà la Regione Veneto in un nuovo progetto ch mira ad implementare ed ottimizzare la strategia di specializzazione intelligente (S3) attraverso i clusters.....continua

 

 

Le storie di successo di Veneto Innovazione nel sito di EEN
La maggior parte delle collaborazioni tra aziende italiane e aziende europee hanno la firma di Veneto Innovazione e si possono trovare nel nuovo sito di EEN.....continua

 

 

NIR-VANA Networking Innovation Room for Added Value Networking Alliances

 

Veneto Innovazione partecipa al progetto NIR-VANA che prevede lo sviluppo di una piattaforma per facilitare il lavoro degli esperti di innovazione e promuovere un ambiente Open Innovation dove poter collaborare, co-creare e co-partecipare a progetti di....continua

 

 

CTEMAlp - Continuity of Traditional Enterprises in Mountain Alpine space areas.

Veneto Innovazione coordina il progetto C-TEMAlp che mira a sviluppare servizi di supporto dedicati alle imprese e sperimentare azioni pilota di trasferimento d'impresa transnazionale, migliorando allo stesso tempo il livello d'innovazione delle PMI coinvolte...continua
 

 

Reti Innovative Regionali.

La Giunta Regionale ha approvato le modalità operative per il riconoscimento delle Reti Innovative Regionali..... continua

 

Il monitoraggio tecnologico del mercato

Il monitoraggio tecnologico del mercato è reso possibile da Enterprise Europe Network, il cui scopo è promuovere e diffondere le offerte o richieste di tecnologia d’Aziende, Università, Centri di Ricerca di oltre 50 nazioni in tutti i continenti...  continua
 

Trasferimento tecnologico
Per chi ha bisogno di una certa tecnologia o innovazione per essere più competitivo, Eneterprise Europe Network può essere di aiuto...  continua

 

 

Avviso gestione tavoli tematici per turismo

AVVISO
INDAGINE ESPLORATIVA MEDIANTE RICHIESTA DI PREVENTIVI, AI SENSI DELL’ART. 36, COMMA 2, LETT. A), DEL D.LGS. N. 50/2016 E S.M.I., PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE, ANIMAZIONE, FACILITAZIONE, COORDINAMENTO E SUPPORTO OPERATIVO DI N.5 TAVOLI TEMATICI (ALMENO 4 INCONTRI PER TAVOLO) – PROGETTO PROGRAMMA REGIONALE PER IL TURISMO

CIG Z06225BA42

1. Finalità dell’avviso
Con il presente avviso Veneto Innovazione S.p.A. intende effettuare un’indagine esplorativa di mercato al fine di acquisire manifestazioni di interesse/preventivi da parte di soggetti, in possesso dei requisiti di seguito indicati al successivo punto 6., per l’affidamento del servizio di gestione, animazione, facilitazione, coordinamento e supporto operativo di n.5 tavoli tematici (almeno 4 incontri per tavolo) – progetto Programma Regionale per il Turismo– , ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a), del D.Lgs. n. 50/2016.

Per favorire la massima trasparenza, tempestività, pubblicità e libera concorrenza alla presente richiesta di preventivi, Veneto Innovazione S.p.A. non procederà ad una selezione delle manifestazioni di interesse. Pertanto, tutti gli operatori economici interessati saranno automaticamente ammessi alla presentazione dei preventivi, secondo le modalità e i termini di seguito specificati.  

La manifestazione di interesse coincide con la presentazione del preventivo.

2. Stazione appaltante
Veneto Innovazione S.p.A. - Via Ca' Marcello 67/D - 30172 Venezia-Mestre
Tel.: 041 8685301 - Fax: 041 5322133
e.mail: avvisiegare@venetoinnovazione.it - pec: bandiegare@pec.venetoinnovazione.it
Profilo del committente – sito web: www.venetoinnovazione.it

3. Oggetto e descrizione del servizio
La visione del Piano Strategico Nazionale per il Turismo 2017-2022  propone di rilanciare la leadership dell'Italia sul mercato turistico ed accrescere il contributo del turismo al benessere economico, sociale e sostenibile dei propri territori, ampliandone l'offerta rispetto al suo vastissimo potenziale attraverso la proposta creativa di nuovi modelli e iniziative di valorizzazione. Per il perseguimento di tale visione, il PST riconosce che le politiche dirette a questi scopi hanno una natura profondamente trasversale e intersettoriale.
Nel quadro complessivo di un mercato turistico internazionale, dinamico e ricco di opportunità ma in profonda trasformazione, l'Italia - pur confermandosi una destinazione di eccellenza - deve ancora riuscire a colmare alcuni deficit di competitività. Di fronte ad un contesto in continua evoluzione, il Piano propone pertanto alcuni precisi orientamenti e individua linee strategiche di intervento per aiutare l'Italia ad acquisire una nuova leadership fondata su sostenibilità, innovazione e competitività, integrando nelle politiche turistiche il tema della valorizzazione responsabile del patrimonio territoriale, ambientale e culturale. A tal fine, il Piano segue una struttura logica fondata su un "sistema organizzato" le cui linee strategiche perseguono - come di seguito schematizzato - i seguenti quattro grandi Obiettivi generali, a loro volta articolati in 14 obiettivi specifici, che danno origine a 52 linee di intervento:
A. Innovare, specializzare e integrare l'offerta nazionale;
B. Accrescere la competitività del sistema turistico;
C. Sviluppare un marketing efficace e innovativo;
D. Realizzare una governance efficiente e partecipata nel processo di elaborazione e definizione del Piano e delle Politiche turistiche.

Coerentemente con quanto affermato dal PST, appare di rilevanza assolutamente strategica, ai fini dell'efficacia nella costruzione e nella realizzazione del Programma Turistico Regionale, mettere a punto un sistema di governance efficiente, sia nel processo di elaborazione e implementazione del Programma stesso, sia nelle fasi di monitoraggio, valutazione e aggiornamento. Ciò significa far assurgere a criterio fondamentale anche della programmazione turistica regionale il metodo partecipativo, coerentemente con le indicazioni del PST 2017-2022, definendo un percorso di elaborazione del Programma Turistico Regionale condiviso e aperto al confronto con tutti i soggetti pubblici e privati complessivamente interessati all'industria turistica, anche con il supporto di strumenti di analisi e di adeguate tecnologie di comunicazione. Altri elementi di riferimento sono i Piani strategici di Destinazione adottati dalle 16 Organizzazioni di Gestione delle Destinazioni ad oggi riconosciute dalla Regione del Veneto.

Il modello organizzativo che si intende porre in essere per portare a termine questo percorso prevede, tra gli altri, anche il seguente step oggetto della presente indagine di mercato:
•    Istituzione di 5 tavoli tematici (almeno 4 incontri per tavolo), partecipati dalla Regione, dagli stakeholeders pubblici e privati e da esperti di settore, nell'ambito dei quali vengano analizzati e sviluppati i temi strategici per la programmazione di medio-lungo periodo del turismo veneto, con particolare riguardo a: 1)Prodotti turistici, 2)Infrastrutture, 3)Turismo digitale, 4)Accoglienza (strutture/capitale umano), 5)Promozione e comunicazione.

L’affidamento ha per oggetto il sevizio di:
-    gestione, animazione, facilitazione, coordinamento e supporto operativo dei 5 tavoli tematici sopra elencati;
-    la registrazione degli esiti delle attività svolte e l’elaborazione di un documento di sintesi di ogni singolo tavolo;
-    l’affiancamento della Cabina di Regia nell’elaborazione delle proposte emerse dai tavoli tematici;
-    supporto allo staff tecnico nella redazione di quanto affiorato durante gli incontri.

4. Importo
Importo complessivo massimo previsto per l’espletamento del servizio è quantificato in euro 20.000,00 Iva esclusa (ventimilaeuro).

5. Procedura e modalità di partecipazione
Il servizio verrà affidato ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a), del D.Lgs. n. 50/2016, all’operatore economico che avrà presentato il miglior preventivo.
In particolare la proposta di preventivo deve contenere e descrivere i seguenti elementi, elencati in ordine decrescente di importanza, di cui il RUP terrà conto ai fini della valutazione del miglior preventivo:
1.    Maturata e comprovata esperienza in merito a processi partecipativi nel settore turistico;
2.    Descrizione articolata della proposta di collaborazione e della metodologia partecipativa che si intende utilizzare;
3.    CV dei professionisti coinvolti a dimostrazione delle effettive competenze in relazione alla gestione di processi partecipativi con particolare riferimento all’ambito turistico;
4.    Eventuali servizi aggiuntivi e migliorativi (a mero titolo esemplificativo: supporto ad un numero maggiore di incontri  rispetto alla base dell’offerta, idee innovative di gestione dei tavoli in relazione al processo partecipativo sopra esposto);
5.    Prezzo complessivo offerto.

Trattandosi di affidamento diretto previa richiesta di preventivi, il Responsabile Unico del Procedimento effettuerà discrezionalmente la valutazione dei preventivi stessi sulla base degli elementi sopra descritti.
In caso di discordanza nel preventivo tra il dato indicato in cifre e quello in lettere, verrà preso in considerazione quello più favorevole per Veneto Innovazione S.p.A.
Il preventivo presentato è vincolante per 180 (centottanta) giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione.
Veneto Innovazione S.p.A. si riserva la facoltà di procedere all’affidamento anche in presenza di un solo preventivo, purché valido e ritenuto congruo ad insindacabile giudizio di Veneto Innovazione S.p.A., nonché di non procedere all’affidamento, qualunque sia il numero dei preventivi pervenuti (per irregolarità formali, opportunità, convenienza, etc.) senza che ciò comporti pretesa alcuna da parte dei soggetti interessati.

6. Soggetti ammessi e requisiti di partecipazione
Possono partecipare alla presente procedura i soggetti di cui all’art. 45 del D.Lgs. n. 50/2016.
Gli operatori economici interessati a presentare la loro manifestazione di interesse/preventivo dovranno essere in possesso dei requisiti di ordine generale e di idoneità professionale, ai sensi degli artt. 80 e 83 del D.Lgs. n. 50/2016, che dovranno essere attestati con manifestazione di interesse/preventivo/dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 (modello “A” allegato al presente avviso).
Requisiti soggettivi e di ordine generale di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 ed ulteriori requisiti specificati nell’allegato modulo di manifestazione di interesse:
•    assenza delle cause di esclusione previste dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016;
•    assenza delle cause di divieto o di sospensione di cui alla vigente normativa antimafia;
Requisiti di idoneità professionale di cui all’art. 83, comma 1, lettera a), del D.Lgs. n. 50/2016:
•    essere iscritti nel registro della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di competenza, per attività inerenti l’oggetto della presente procedura.

7. Modalità e termine di presentazione
I soggetti interessati devono far pervenire la sotto elencata documentazione, con le modalità di seguito indicate, a Veneto Innovazione S.p.A. entro e non oltre le ore 17.00 del giorno 07/03/2018. Non saranno, in alcun caso, prese in considerazione le manifestazioni di interesse pervenute alla Società oltre il predetto termine perentorio. La manifestazione di interesse dovrà pervenire a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC:  bandiegare@pec.venetoinnovazione.it .

Nell'oggetto della mail deve essere indicata la seguente dicitura: “PROGRAMMA REGIONALE PER IL TURISMO - MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL SERVIZIO DI GESTIONE, ANIMAZIONE, FACILITAZIONE, COORDINAMENTO E SUPPORTO OPERATIVO DI N.5 TAVOLI TEMATICI”.

La documentazione da produrre è la seguente:
1.    Manifestazione di interesse/preventivo/dichiarazione sostitutiva in carta semplice redatta utilizzando l’apposito modello predisposto (modello “A”);
2.    Presentazione della società;
3.    Descrizione delle attività e delle metodologie che si intendono proporre per animare e coordinare i tavoli;
4.    CV - datati, aggiornati e sottoscritti - del personale che si intende coinvolgere nel gruppo di lavoro.

8. Documentazione da allegare
La PEC dovrà contenere al suo interno il modello “A” (manifestazione di interesse/preventivo/dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà), allegato al presente avviso, la presentazione della società, la proposta di collaborazione e i CV del personale che si intende coinvolgere.

9. Motivi di esclusione
Saranno escluse:
a.    le proposte pervenute fuori termine o non debitamente firmate dal legale rappresentante;
b.    le proposte presentate non conformemente a quanto precisato nel precedente articolo 7.

10. Aggiudicazione
Dopo la scadenza del termine di ricevimento della documentazione, il R.U.P. verificherà la regolarità amministrativa della documentazione prodotta e la presenza del preventivo con l’indicazione del prezzo offerto per la realizzazione del servizio, procedendo alla relativa ammissione di tutti i soggetti in possesso dei requisiti richiesti indicati al punto 6. del presente Avviso.
Si procederà quindi alla valutazione dei preventivi sulla base degli elementi di cui al precedente punto 5. e a proporre l’aggiudicazione in favore del soggetto che avrà presentato il miglior preventivo.
Eventuali preventivi di importo pari o superiore all’importo complessivo massimo previsto per l’espletamento del servizio, od indeterminati, condizionati, parziali, non saranno presi in considerazione.

11. Comunicazioni
Tutte le comunicazioni verranno trasmesse mediante e.mail o PEC.

12. Contratto
Ai sensi dell’art. 32, comma 14, del D.Lgs. n. 50/2016 la stipula del contratto avviene mediante corrispondenza secondo l’uso del commercio.
 
13. Pagamento del corrispettivo
Il corrispettivo contrattuale, omnicomprensivo incluse spese ed ogni onere di legge, è determinato dall’offerta esplicitata nel preventivo dell’affidatario.
Il corrispettivo contrattuale sarà liquidato entro 30 giorni dal ricevimento della fattura, previa acquisizione da parte di Veneto Innovazione di DURC regolare o autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 attestante la mancanza di dipendenti.

14. Altre informazioni
Veneto Innovazione S.p.A. si riserva altresì la facoltà insindacabile di prorogarne i termini di scadenza del presente avviso, dandone adeguata comunicazione.
Veneto Innovazione S.p.A. previa verifica della proposta di aggiudicazione, ai sensi dell’art. 33, comma 1, del Codice, provvede all’aggiudicazione. Tale aggiudicazione non equivale ad accettazione dell’offerta. L’aggiudicazione diviene efficace dopo la verifica del possesso dei requisiti dichiarati.
Se è intervenuta l’esecuzione in via d’urgenza, l’aggiudicatario ha diritto al pagamento dei servizi eseguiti.
L’affidatario del servizio assume gli obblighi di tracciabilità finanziaria di cui alla L. n. 136/2010.
Per tutte le controversie che dovessero insorgere si rinvia a quanto disposto dal D.Lgs. n. 50/2016.

15. Trattamento dei dati personali
Il titolare del trattamento dei dati è Veneto Innovazione S.p.A.
I dati personali relativi agli operatori economici verranno trattati ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, anche con strumenti informatici, per le finalità e le modalità previste dal presente procedimento e per lo svolgimento dell’eventuale successivo rapporto contrattuale.
Il Responsabile del trattamento è la dott.ssa Angela Giusto.

16. Modalità per richieste di informazioni alla stazione appaltante
Per informazioni sulle modalità di presentazione del preventivo, informazioni di tipo tecnico e chiarimenti, contattare: 041 8685301; e.mail  avvisiegare@venetoinnovazione.it.

17. Pubblicità
Il presente avviso viene pubblicato per un periodo di 15 giorni decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul portale di Veneto Innovazione S.p.A. www.venetoinnovazione.it - sezione “Società” – “Avvisi e bandi”. Nello stesso sito saranno pubblicate eventuali comunicazioni o rettifiche.

Responsabile del procedimento
Il Responsabile del procedimento è l’ing. Matteo Ametis.

20/02/2018
    
L’Amministratore Unico
Ing. Fernando Bressan

Allegato: Modello A - Manifestazione di interesse/preventivo/dichiarazione sostitutiva (compilabile previo download)

AllegatoDimensione
Avviso indagine esplorativa Coord. Tecnico.pdf466.97 KB
Modello A (compilabile previo download).pdf136.33 KB
Avviso esito Animazione Tavoli Piano turismo.pdf138.51 KB

Condividi contenuti      Twitter     
 

Veneto Innovazione Spa - Via Ca' Marcello 67/D - 30172 Venezia Mestre

Cod. Fisc., P.Iva 02568090274 e n. iscrizione Registro Imprese di Venezia: 225448

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento ex art. 2497 bis c.c. del socio unico Regione del Veneto
Tel.: (+39) 041 8685301 - Fax: (+39) 041 5322133 - E-Mail: info@venetoinnovazione.it

pec: amministrazione@pec.venetoinnovazione.it