News

BUYVENETO 2018
La 17° edizione di BUY VENETO, Workshop internazionale del turismo in Veneto si terrà il prossimo 8 ottobre, presso il centro congressi dell’hotel NH Laguna Palace di Mestre....continua

 

 

Conferenza finale C-TEMAlp
Per coloro che sono interessati al trasferimento d'impresa nella conferenza finale del progetto europeo verranno illustrate le esperienze raccolte dai partner del progetto, dagli esperti, dagli imprenditori e stakeholder nell’ambito di processi di trasferimento d’impresa transnazionale di successo... continua  

 

 

Avviso per First Level Control (FLC) per il progetto “Zero Waste Blue” Interreg Italia – Croazia
Veneto Innovazione intende effettuare una indagine di mercato finalizzata all'individuazione di manifestazione di interesse per il conferimento di First Level Control (FLC) per il progetto “Zero Waste Blue” approvato nell’ambito del Programma di Cooperazione Transnazionale Interreg V-A 2014-2020 Italia – Croazia – CBC Programme – bando 2017 (art. 36 del D.lgs n. 50/2016)... continua  

 

 

Avviso di selezione per "System Architect and Security"
Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria finalizzata all’assunzione a tempo determinato di risorse da assegnare all’Area Politiche Regionali della società ... per il ruolo di ICT System Architect and Security... continua

 

Avviso di selezione per "System Analyst and Software Architect"
Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria finalizzata all’assunzione a tempo determinato di risorse da assegnare all’Area Politiche Regionali della società ... per il ruolo di ICT System Analyst and Software Architect..... continua

 


Analisi di Customer Satisfaction per il progetto Buy Veneto 2018
Con il presente avviso Veneto Innovazione S.p.A. intende effettuare un’indagine esplorativa di mercato al fine di acquisire manifestazioni ..........per l'affidamento del servizio di realizzazione dell’analisi di customer satisfaction in occasione del progetto Buy Veneto 2018 .... continua

 

Indagine esplorativa comparativa selettiva per l’affidamento della segreteria tecnica finalizzato all’attuazione del progetto ADveneto2020
Con il presente avviso Veneto Innovazione S.p.A. intende effettuare un’indagine esplorativa al fine di acquisire candidature da parte di soggetti, in possesso dei requisiti di seguito indicati al successivo punto 6., per l’affidamento di un incarico esterno di collaborazione professionale, ai sensi degli artt. 2222 e seguenti del C.C., a supporto della segreteria tecnica per il Progetto ADVeneto2020... ...continua

 

19/09 a Bolzano INDUSTRIA 4.0 E INTELLIGENZA ARTIFICIALE per l'interconessione di tecnologie, aziende e regioni
Veneto Innovazione coorganizza nell'ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network gli incontri B2B che si terranno a Bolzano il 19 settembre in occasione del Forum internazionale di meccatronica. ...continua

 

27-28/09 a Torino IFIB - Forum internazionale sulle biotecnologie industriali e bioeconomia
L’evento punta a rafforzare la rete di bioeconomia nell'area euromediterranea e a promuovere partnership tecnologiche/commerciali...continua

 

Online i cataloghi di ricerca e offerta di tecnologie febbraio 2018
Sono disponibili le nuove offerte e ricerche di tecnologie su energia intelligente, agroalimentare, ambiente e ICT .....continua

 

Che cosa pensano le imprese sull'uso delle tecnologie abilitanti (KETs) per essere più innovative?
Veneto Innovazione chiede alle imprese la loro opinione su come possano essere utilizzate le KETs per essere più competitive e quali sono i possibili ostacoli.....continua

 

Venetoclusters e Innoveneto, i due nuovi siti regionali a supporto del sistema veneto dell’innovazione. Intervento dell’Assessore Roberto Marcato.

Roberto Marcato presenta Venetoclusters e Innoveneto .....continua

 

Successione d’impresa: ottimizzare la trasmissione

Il cambio generazionale rappresenta un tema attuale anche per l’economia veneta, caratterizzato dalla presenza di moltissime imprese di piccola e media struttura. Sempre più imprese venete devono affrontare il cambio generazionale, visto che i proprietari o i vertici d’impresa hanno ormai raggiunto l’età pensionabile. Veneto Innovazione offre soluzioni per minimizzare gli errori.....continua

 

 

Avviso ai fornitori e consulenti di Veneto Innovazione
L'art. 1, comma 629, lettera b), della Legge di Stabilità 2015 (L. n. 190/2014) ha introdotto per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti della pubblica amministrazione il metodo della scissione dei pagamenti dell'IVA, cosiddetto split payment........continua

 

 

Veneto Innovazione è partner di S3-4AlpClusters

Veneto Innovazione affiancherà la Regione Veneto in un nuovo progetto ch mira ad implementare ed ottimizzare la strategia di specializzazione intelligente (S3) attraverso i clusters.....continua

 

 

Le storie di successo di Veneto Innovazione nel sito di EEN
La maggior parte delle collaborazioni tra aziende italiane e aziende europee hanno la firma di Veneto Innovazione e si possono trovare nel nuovo sito di EEN.....continua

 

 

NIR-VANA Networking Innovation Room for Added Value Networking Alliances

 

Veneto Innovazione partecipa al progetto NIR-VANA che prevede lo sviluppo di una piattaforma per facilitare il lavoro degli esperti di innovazione e promuovere un ambiente Open Innovation dove poter collaborare, co-creare e co-partecipare a progetti di....continua

 

 

CTEMAlp - Continuity of Traditional Enterprises in Mountain Alpine space areas.

Veneto Innovazione coordina il progetto C-TEMAlp che mira a sviluppare servizi di supporto dedicati alle imprese e sperimentare azioni pilota di trasferimento d'impresa transnazionale, migliorando allo stesso tempo il livello d'innovazione delle PMI coinvolte...continua
 

 

Reti Innovative Regionali.

La Giunta Regionale ha approvato le modalità operative per il riconoscimento delle Reti Innovative Regionali..... continua

 

Il monitoraggio tecnologico del mercato

Il monitoraggio tecnologico del mercato è reso possibile da Enterprise Europe Network, il cui scopo è promuovere e diffondere le offerte o richieste di tecnologia d’Aziende, Università, Centri di Ricerca di oltre 50 nazioni in tutti i continenti...  continua
 

Trasferimento tecnologico
Per chi ha bisogno di una certa tecnologia o innovazione per essere più competitivo, Eneterprise Europe Network può essere di aiuto...  continua

 

 

Avviso di selezione per "System Architect and Security"

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria finalizzata all’assunzione a tempo determinato di risorse da assegnare all’Area Politiche Regionali della società (con contratto a tempo determinato per un periodo di 12 mesi rinnovabili e con la qualifica di impiegato di III livello professionale del CCNL del Commercio e Terziario) per il ruolo di ICT System Architect and Security.
 
Premesso
 
che Veneto Innovazione S.p.A., per portare a compimento le attuali attività progettuali, avviate nel corso del 2018 in collaborazione con la Direzione ICT e Agenda Digitale, ha la necessità di acquisire una nuova risorsa con un adeguata professionalità ed esperienza nell’ambito del Cloud Computing e delle Infrastrutture di Datacenter;
 
L’Amministratore Unico di Veneto Innovazione S.p.A. determina che:
 
Art. 1 – Posto a selezione
 
È indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria finalizzata all’assunzione (con contratto a tempo determinato per un periodo di 12 mesi rinnovabili e con la qualifica di impiegato di III livello professionale del CCNL del Commercio e Terziario) di risorse da assegnareall’Area Politiche Regionali di Veneto Innovazione S.p.A., al fine di far fronte ad esigenze temporanee e suppletive alla capacità produttiva propria della Società, garantendo l’implementazione del Piano di attività assegnate alla medesima dal Socio per il tramite delle proprie Direzioni.
 
In dipendenza delle attività e delle evoluzioni organizzative della società la durata del contratto potrà essere estesa fino ad un massimo di 24 mesi.
 
L’assunzione oggetto del presente bando sarà effettuata con l’osservanza delle disposizioni di cui all’articolo 35 del D.Lgs.n. 165/2001 s.m.i. e degli art.8 e 9 della L.R. 39/2013.
 
Si precisa che l’assunzione è comunque, subordinata ad ogni ulteriore limitazione legislativa e finanziaria che dovesse sopravvenire prima del perfezionamento del contratto di lavoro e all’ottenimento del nullaosta da pare della Giunta Regionale del Veneto secondo quanto previsto dalla DGR 2101/2014 all. A lett. C .
 
Veneto Innovazione S.p.A. garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e il trattamento sul lavoro, ai sensi del D.Lgs. 11 aprile 2006,  n. 198.
 
Veneto Innovazione S.p.A. avrà comunque, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di annullare o revocare la procedura selettiva o non procedere all’assunzione, senza che i concorrenti possano avanzare alcuna pretesa o diritto di sorta.
 
Art. 2 – Ruolo Attività e Competenze
 
Il candidato fornirà supporto operativo a Veneto Innovazione - Area Politiche Regionali in collaborazione con la Direzione ICT e Agenda Digitale della Regione del Veneto nella gestione operativa dei progetti dell’Agenda Digitale del Veneto 2020.
Al candidato saranno assegnati i seguenti compiti:

  • -  fornire, nell’ambito di processi di acquisizione e di gare d'appalto, supporto tecnico nelle fasi di progettazione, contribuendo alla redazione dei capitolati tecnici, nonchè al monitoraggio, al collaudo e all’accettazione delle forniture.
  • -   definire le specifiche architetturali informatiche più appropriate nell'ambito dei bisogni e delle capacità identificate nelle nuove soluzioni, disegnando, integrando e realizzando soluzioni ICT complesse, assicurando che le soluzioni tecniche, le procedure e i modelli adottati siano aggiornati e conformi agli standard;
  •  - fornire il necessario supporto tecnico-sistemistico, secondo le priorità fornite dal Responsabile organizzativo, ai sistemi informativi e alle piattaforme tecnologiche abilitanti nel Datacenter Regionale di Regione Veneto, assicurandone livelli ottimali di operatività, il tuning delle prestazioni, l’integrazione con l’infrastruttura tecnologica complessiva;
  • -    svolgere le seguenti attività durante le fasi di avvio in esercizio di nuovi sistemi:
  • pianificazione del setup;
  • definizione dei piani di test e collaudo;
  • definizione dei requisiti per la sicurezza attraverso il confronto con vincoli di prestazione, funzionalità e costi del sistema;
  • redazione della documentazione tecnica a corredo del nuovo sistema (mappe, diagrammi, schede tecniche, ecc.);
  • scrittura delle procedure operative e definizione dei punti di monitoraggio dei sistemi e delle relative soglie d’allarme.
  • -  assistere, nell’ambito dell’attività di provider di servizi, le fasi di onboarding dei sistemi informativi supportandone la fase di installazione/migrazione nel Datacenter Regionale, interagendo efficacemente con i system integrator, indicando vincoli e requisiti e corretto dimensionamento delle infrastrutture richieste;
  • -   coordinare le operazioni di Vulnerability Assessment e Penetration Test nel rispetto delle specifiche e dei tempi;
  • -   fornire conoscenza proattiva e diligente per tutti gli aspetti di Information Security e protezione dei dati personali.

 
TITOLO DI STUDIO MINIMO RICHIESTO:
 

  • Laurea Triennale in Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Informatica.

 
Le competenze richieste sono le seguenti :
 
AMBITO GENERALE

  • buona conoscenza dei sistemi operativi Unix/Linux, Windows Server;
  • buona conoscenza dei principi fondamentali di networking e sicurezza, comprensione dei protocolli TCP / IP, HTTP, HTTPS, SSL/TLS;
  • conoscenza di linguaggi di programmazione e scripting (Bash, PHP, Perl, C, Javascript);
  • buona conoscenza della lingua Inglese.

 
AMBITO SPECIFICO

  • conoscenza  delle principali Hypervisor (VMWare vSphere, Oracle VM, Xen, KVM) e principali Piattaforme di Cloud Computing (VMWare, Openstack, DevOps);
  • conoscenza  delle infrastrutture SDDC (Software Defined Data Center);
  • conoscenza  dei sistemi distribuiti e Architecture di sistemi informativi n-tier;
  • conoscenza  dei sistemi di Data base server Oracle, MySql e PostgreSql;
  • conoscenza di Tecnologie e procedure per il Disaster Recovery, fault tolerance, alta disponibilità, scalabilità;
  • conoscenza dello standard ISO27001, metodologie e modelli per l’esecuzione delle attività di auditing, in particolare per la verifica dello stato della sicurezza logica, fisica, organizzativa e procedurale;
  • conoscenza dell’high-availability cluster: active/passive e active/active con particolare riferimento a filesystem clusterizzati (ad es: GFS) e sistemi di database server;
  • conoscenza di concetti e pratiche su soluzioni/sistemi di tipo SIEM (es. Splunk e QRadar), IPS/IDS, vulnerability management (OpenVas, Qualys), antispam, web content filtering, firewalls / UTM, End Point, Data Loss Prevention, anti-virus, anti-malware;
  • conoscenza del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR, General Data Protection Regulation-Regolamento UE 2016/679) nonché delle metodologie di analisi del rischio;
  • conoscenza del quadro normativo nazionale e regionale in materia di infrastrutture digitali nell’ambito dell’Agenda Digitale 2020.

 
Art. 3 - Requisiti di ammissione
 
Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
 

  1. cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di S. Marino e della Città del Vaticano. I cittadini degli stati membri della UE, ai sensi del D.P.C.M. del 7 febbraio 1994, n. 174, devono essere in possesso, ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti dal bando e in particolare:
  2.      del godimento dei diritti politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
  3.      di un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
  4.      età non superiore a 65 anni;
  5.      idoneità fisica a svolgere l’attività prevista per il posto a selezione. Data la natura dei compiti che la posizione di lavoro in oggetto implica, la condizione di privo di vista comporterà inidoneità fisica al posto messo in concorso. Veneto Innovazione S.p.A. richiederà al momento dell’assunzione certificazione attestante il possesso dell’idoneità fisica alle mansioni da svolgere. In alternativa, Veneto Innovazione S.p.A., in base alla normativa vigente, potrà far sottoporre a visita medica di controllo, prima della nomina, il candidato vincitore al fine di verificare l’idoneità alle mansioni da svolgere;
  6. godimento dei diritti civili e politici;
  7. essere immuni da condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con le pubbliche amministrazioni;
  8. non essere stato licenziato per giusta causa o giustificato motivo soggettivo ovvero destituito o dispensato dal servizio presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  9. non essere decaduto dall’impiego per aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile o aver rilasciato dichiarazioni sostitutive di atti o fatti, false;
  10. conoscenza di strumenti informatici di base e di software riconducibili alle specifiche competenze richieste nel presente avviso (da accertarsi in sede di colloquio);
  11. avere una buona conoscenza della lingua inglese (da accertarsi in sede di colloquio);
  12. immediata disponibilità ad assumere l’impiego;
  13. essere disposto a partecipare alle missioni aziendali richieste per lo svolgimento del progetto.

 
Non possono partecipare alla selezione coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art.127, primo comma, lettera d) del Testo Unico approvato con D.P.R.10 gennaio 1957, n. 3.
 
I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data discadenza del termine previsto dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione, pena l’esclusione dalla selezione.
 
 Art. 4 - Presentazione delle domande - Termini e modalità
 
Le domande di ammissione alla selezione, da redigere in carta semplice, secondo lo schema predisposto (allegato n.1) unitamente allo schema di autocertificazione dei titoli e dell’attività lavorativa o professionale (allegato n.2), al curriculum formativo e professionale - cv europeo- (allegato n.3), e consenso al trattamento dati personali (allegato n.4) che costituiscono parte integrante del bando, dovranno essere presentate direttamente o spedite a mezzo di raccomandata o corriere con avviso di ricevimento al seguente indirizzo:
 
Veneto Innovazione S.p.A.
Via Ca’ Marcello, 67/D
30172 Venezia-Mestre
 
o tramite equivalente mezzo informatico (PEC personale) all’indirizzo:
 
bandiegare@pec.venetoinnovazione.it
 
La busta contenente la domanda di partecipazione e la documentazione a corredo dovrà pervenire alla Segreteria della società, all’indirizzo sopra specificato, in giorno feriale compreso tra lunedì e venerdì e nell’orario di apertura degli uffici (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore12.30; e dalle 13.30 alle 17:30) entro e non oltre il 20 settembre2018.
 
Sulla busta contenente la domanda e la documentazione a corredo dovrà essere apposta la dicitura: “Riferimento ICT System Architect and Security”.
 
Si considerano prodotte in tempo utile le domande consegnate a mano presso gli uffici della società ovvero spedite a mezzo raccomandata o corriere, con avviso di ricevimento, entro il predetto termine; a tale ultimo fine fa fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante.
Qualora i candidati abbiano prescelto il canale della posta certificata per l'inoltro della domanda la società si riserva di utilizzare il medesimo canale nel prosieguo dell'iter concorsuale, inviando all’indirizzo PEC personale del candidato ogni ulteriore comunicazione.
 
Ferme le modalità e i termini di presentazione delle domande di cui ai commi precedenti, al solo fine di poter meglio programmare le fasi della selezione è gradita anche l’anticipazione delle domande e relativa documentazione al seguente indirizzo e-mail: avvisiegare@venetoinnovazione.it
 
Nella domanda di ammissione, da redigersi secondo il facsimile allegato1 al presente bando, i candidati dovranno dichiarare, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. del 28/12/2000, n. 445, e nella consapevolezza delle conseguenze connesse al rilascio di false dichiarazioni:
 

  1. il proprio nome, cognome, luogoedatadi nascita;
  2. la propria cittadinanza;
  3. un indirizzo di posta elettronica alla quale verranno indirizzate tutte le comunicazioni relative al presente bando ovvero un numero di fax;
  4. se cittadini italiani, il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti o i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; se cittadini stranieri, di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento;
  5. di possedere il titolo di studio richiesto all’art. 2 del presente bando, con l’indicazione della data di conseguimento e il voto attribuito;
  6. di non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali pendenti a proprio carico ovvero indicare le eventuali condanne penali riportate nonché i procedimenti penali eventualmente pendenti, precisando gli estremi del provvedimento di condanna, di applicazione della pena su richiesta, o di applicazione dell’amnistia, del condono, dell’indulto o del perdono giudiziale e del titolo del reato. La dichiarazione va resa in ogni caso,anche se negativa;
  7. di avere l’idoneità fisica all’impiego;
  8. di allegare alla domanda, nelle forme previste all’art. 7 del presente bando:
    1. l’elenco dei titoli di merito valutabili ai sensi del successivo art. 6, sottoscritto dal candidato;
    2. la documentazione dimostrativa dei titoli di merito indicati nel predetto elenco(senza specificare nella domanda il dettaglio dei titoli stessi);
  9. conoscenza dei principali applicativi informatici, da accertarsi in sede di colloquio;
  10. i candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare, inoltre, di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento dei diritti stessi, e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
  11. di essere immediatamente disponibili ad assumerel’impiego;
  12. la propria residenza con precisazione del relativo indirizzo completo;
  13. il preciso indirizzo e un numero telefonico al quale il candidato sia rintracciabile, ed inoltre l’impegno di far conoscere le successive eventuali modificazioni di indirizzo, qualora diverso dalla residenza.
  14. se il candidato ha utilizzato la PEC personale per inviare la domanda, la dichiarazione di essere consapevole che ogni ulteriore comunicazione inerente la selezione potrà essere inoltrata dall’Amministrazione alla PEC del candidato.

 
La firma in calce alla domanda non è soggetta ad autenticazione. La domanda deve essere accompagnata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. Il  documento di identità del candidato non è richiesto se il candidato ha utilizzato la modalità di invio tramite PEC personale.
 
La società si riserva di compiere controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni presentate sia in corso di procedimento, sia a conclusione dello stesso. La falsità delle dichiarazioni presentate può comportare l’applicazione delle sanzioni penali di cui all’art.76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e la decadenza dal diritto all’assunzione al posto messo a selezione.
 
La società non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta o non chiara trascrizione dei dati anagrafici o del recapito da parte degli aspiranti o di mancata oppure tardiva comunicazione di cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
 
La società può disporre in ogni momento, con motivato provvedimento dell’Amministratore Unico, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti di ammissione previsti tassativamente dal presente bando.
 
La società dispone in ogni caso l’esclusione dei candidati che non abbiano sottoscritto la domanda di partecipazione alla procedura di selezione o abbiano prodotto un’istanza in cui non sia possibile evincere le generalità del candidato, o la cui domanda risulti incompleta di una o più dichiarazioni richieste perentoriamente.
 
La società procede d’ufficio alle ammissioni dei candidati alla procedura di selezione.
 
Art. 5 -Commissione esaminatrice
 
La Commissione esaminatrice (composta da n 3 componenti) sarà nominata dall’Amministratore Unico di Veneto Innovazione spa con propria determina, successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla presente selezione.
 
 Art. 6 – Punteggi della selezione e titoli valutabili.
 
Ai fini della valutazione delle prove d’esame e dei titoli, la Commissione esaminatrice disporrà dei seguenti punteggi:
 
-           44 punti peri titoli di merito;
-           56 punti peril colloquio.
 

Elementi di valutazione Punteggio
A) Titolo di Studio Accademico max 12
Diploma di Laurea triennale con votazione da 66/100 a 80/100 o da 86/110 a 90/110 3
Diploma di Laurea triennale con votazione da 81/100 a 90/100 o da 91/110 a 100/110 5
Diploma di Laurea triennale con votazione da 91/100 a 95/100 o da 101/110 a 105/110 7
Diploma di Laurea triennale con votazione da 96/100 a 100/100 o da 106/110 a 110/110 con lode 9
Diploma di Laurea specialistica (vecchio ordinamento) con votazione da 66/100 a 80/100 o da 86/110 a 90/110 4
Diploma di Laurea specialistica (vecchio ordinamento) con votazione da 81/100 a 90/100 o da 91/110 a 100/110 6
Diploma di Laurea specialistica (vecchio ordinamento) con votazione da 91/100 a 95/100 o da 101/110 a 105/110 8
Diploma di Laurea specialistica (vecchio ordinamento) con votazione da 96/100 a 100/100 o da 106/110 a 110/110 con lode 10
Laurea specialistica (nuovo ordinamento) in ambiti affini alle attività del profilo ricercato 1
Dottorati di ricerca coerenti con le attività del profilo ricercato 1
Master riconosciuti da Enti Pubblici (min. 1500 ore) e/o certificazioni coerenti con le attività del profilo ricercato 1
B) Esperienza lavorativa max 32
Incarichi coerenti con le tipologie di attività di cui all’Art. 2.
Punteggio = Numero di mesi lavorati (un punto per ogni mese) in tali incarichi negli ultimi 3 anni fino ad un massimo di 24 mesi
max 24
Incarichi coerenti con le tipologie di attività di cui all’Art. 2 ricoperti presso Enti Pubblici e società controllate e partecipate da enti pubblici.
Punteggio = (1/3)*(Numero di mesi lavorati in tali incarichi negli ultimi 3 anni fino ad un massimo di 24 mesi)
max 8

 
Per quanto riguarda i titoli di studio:

  • le lauree quadriennali conseguite secondo gli ordinamenti didattici previgenti al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509. saranno valutate alla stregua delle lauree quinquennali. Decreto 22 ottobre 2004, n.270;
  • il punteggio relativo a Master riconosciuti da Enti Pubblici (min. 1500 ore) e/o certificazioni coerenti con le attività del profilo ricercato è in aggiunta a quello attribuito per il conseguimento della laurea;
  • il punteggio relativo a un dottorato di ricerca coerente con le attività del profilo ricercato è in aggiunta a quello attribuito per il conseguimento della laurea;
  • il punteggio relativo agli incarichi ricoperti presso Enti Pubblici e società controllate e partecipate da enti pubblici è aggiuntivo rispetto a quello precedente dello stesso punto B).

 
La valutazione di coerenza degli incarichi con le tipologie di attività di cui all’Art. 2 sarà effettuata  discrezionalmente dalla commissione giudicatrice predetta e sarà adeguatamente motivata.    
Il punteggio per l’esperienza lavorativa, nel rispetto del limite massimo, è assegnato in proporzione al periodo effettivamente prestato, come da seguente specifica:
 

  • sarà considerato il numero dei mesi di esperienza lavorativa maturata alla data di scadenza per l’invio della domanda di ammissione alla procedura di selezione (come indicato nell’art. 4);
  • la frazione di periodo di durata uguale o superiore a 15 giorni sarà computata per mese intero; il periodo di durata inferiore a 15 giorni non sarà valutato;
  • i periodi saranno valutati distintamente in dodicesimi del punteggio attribuito ad un anno di servizio;
  • eventuali periodi di sovrapposizione di incarichi saranno considerati una volta sola ai fini della determinazione del punteggio;
  • il periodo per il quale non sia espressamente indicata la data (giorno-mese-anno) di inizio e/o fine sarà valutato nella condizione più restrittiva: ad esempio il periodo “gennaio 2010-marzo 2010” sarà valutato come “31/1/2010 – 1/3/2010”, cioè 1 mese; il periodo “2013-2014” sarà valutato come “31/12/2013 – 1/1/2014”, cioè 0 mesi;
  • la valutazione indicata si intende per esperienze lavorative con un impegno full time; per le esperienze lavorative con impegno part time la valutazione sarà direttamente proporzionale alle frazioni di tempo indicate (ad es. il periodo “1 febbraio 2010 – 30 marzo 2010 part time 50%, sarà valutato con punteggio relativo a 1 mese di attività lavorativa);
  • per ciascuna esperienza, ai fini della valutazione, bisogna indicare in maniera completa, chiara e non ambigua: periodo (date di inizio e di fine attività svolta dal candidato), committente, datore di lavoro, descrizione sintetica del progetto, ruolo svolto, attività direttamente svolta, tempo dedicato a tale attività;
  • ciascuna esperienza lavorativa, con lo stesso committente, deve avere una durata non inferiore a 6 (sei) mesi;
  • non saranno valutate le esperienze lavorative dichiarate in maniera incompleta, in particolare prive degli elementi necessari per la loro valutazione;
  • l’esperienza lavorativa deve riguardare attività già maturate, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, determinato, libero professionale, coordinato e continuativo, collaborazione a progetto (ex art. 61 D.Lgs. n. 276 del 2003), somministrato, in aziende private e/o enti pubblici nella realizzazione delle attività di cui all’art.2 del Profilo per cui si concorre.

 
L’assunzione del personale, secondo l’ordine della graduatoria, sarà comunque subordinata alla sussistenza di effettive esigenze, temporanee e suppletive alla propria capacità produttiva, da parte di Veneto Innovazione S.p.A. in ragione e in relazione a eventuali procedure di utilizzazione provvisoria di personale proveniente dalla Regione Veneto nonché nel rispetto dei vincoli posti dalla normativa vigente.
 
I candidati che intendano far valere nella presente procedura di selezione i propri titoli di merito connessi all’esperienza lavorativa maturata, devono allegare alla domanda un elenco degli stessi e la relativa documentazione dimostrativa.
 
I titoli di merito dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione e dovranno essere documentati nei modi previsti dal successivo art.7. Scaduti i termini per la presentazione della domanda, non potrà farsi luogo a integrazione o regolarizzazione dei titoli presentati.
 
I titoli saranno valutati prima del colloquio.
 
Art. 7 – Documentazione dei requisiti di ammissione e dei titoli di merito
 
Qualora il candidato debba dimostrare il possesso del requisito di ammissione di cui all’art.2, nonché di titoli di merito di cui all’art. 6) conseguiti presso pubbliche amministrazioni, è tenuto a presentare esclusivamente una dichiarazione sostitutiva di certificazione o di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui all’art. 46 e 47del DPR 445/2000, redatta secondo il facsimile allegato 2 al presente bando.
Qualora, invece, il candidato debba dimostrare il possesso del requisito di ammissione di cui all’art. 2, nonché di titoli di merito di cui all’art.6) conseguiti presso privati, può presentare la documentazione nei seguenti modi:

  1. in originale;
  2. in copia conforme all’originale;
  3. rendendo la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà relativa ai titoli posseduti, con l’esatta indicazione di data e luogo di conseguimento, svolgimento o partecipazione e votazione riportata degli stessi;
  4. in fotocopia, rendendo a tergo della stessa (o in allegato alla fotocopia di ciascun titolo di merito) la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di essere a conoscenza del fatto che la copia dei titoli è conforme all’originale.

 
Le dichiarazioni formate nei modi di cui alle lettere c) e d) possono redigersi secondo il facsimile allegato 2 al presente bando. Più dichiarazioni possono essere rese contestualmente. Alle suddette dichiarazioni deve essere allegata una fotocopia semplice di documento di identità del dichiarante in corso di validità. Qualora venissero prodotte più dichiarazioni su documento disgiunto, è sufficiente la produzione di un’unica fotocopia semplice del documento di identità in corso di validità.
Le stesse modalità previste nei commi precedenti per i cittadini italiani si applicano ai cittadini degli Stati membri dell’Unione europea.
I cittadini comunitari regolarmente soggiornanti in Italia possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare il possesso di titoli tra quelli sopra elencati certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani, ovvero nei casi in cui la produzione delle dichiarazioni stesse avvenga in applicazione di convenzioni internazionali tra l’Italia e il paese di provenienza del dichiarante.
I certificati attestanti i titoli rilasciati dalle competenti autorità dello Stato di cui lo straniero è cittadino debbono essere conformi alle disposizioni vigenti nello Stato stesso e debbono altresì essere legalizzati dalle competenti autorità consolari italiane.
In ogni caso, ai titoli redatti in lingua straniera deve essere allegata una traduzione in lingua italiana che deve essere certificata conforme al testo straniero dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, da un traduttore ufficiale con dichiarazione giurata o con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
 
Art. 8 – Colloquio
 
La Commissione esaminatrice, sulla base del punteggio complessivo conseguito dai singoli candidati in relazione agli elementi di valutazione A e B e conformemente ai criteri stabiliti precedentemente, forma una graduatoria in ordine decrescente di punteggio, che stabilisce i candidati ammessi a sostenere il colloquio. La graduatoria è pubblicata esclusivamente sul sito internet www.venetoinnovazione.it
Saranno ammessi alla prova orale per ogni profilo coloro che avranno ottenuto un punteggio non inferiore a 10 punti nella valutazione dei titoli di studio e dell’esperienza lavorativa.
Saranno valutate, in sede di colloquio, le competenze generali e specifiche, nonché quelle trasversali e linguistiche, secondo i pesi e le modalità descritte di seguito:
 

C) Competenze professionali
Sono valutate le competenze professionali specificatamente richieste pe rogni profilo
Max 45
Competenze professionali nell’ambito generale Max 20
Competenze professionali nell’ambito specifico Max 25
D) Competenze trasversali (soft skill)
Sono valutate le competenze trasversali quali, ad es. capacità di lavorare in gruppo, comunicazione efficace e relazioni interpersonali, problem solving, ecc.
Max 7
Competenze linguistiche (inglese) Max 4
Punteggio totale massimo Max 56

 
Per quanto riguarda le competenze professionali, il colloquio verterà sulle materie inerenti i requisiti professionali richiesti per la selezione oggetto del presente avviso e sarà volto a valutare sia le competenze generali che quelle specifiche descritte nei profili di cui all’art.2 del presente avviso, fino a un punteggio massimo di 45.
 
Oltre alle COMPETENZE GENERALI ed alle COMPETENZE SPECIFICHE, in sede di colloquio saranno valutate anche le COMPETENZE TRASVERSALI (SOFT SKILLS), quali ad esempio le motivazioni e le attitudini personali rispetto al ruolo, alle mansioni previste e al lavoro di gruppo, ecc.. Alla valutazione del possesso di tali competenze contribuiranno elementi sulla dimensione comportamentale raccolti durante tutto lo sviluppo del colloquio, nonché elementi derivanti da domande specifiche attinenti alle competenze trasversali
In relazione a ciascuna tipologia di competenza, il punteggio assegnato dalla commissione giudicatrice sarà determinato attraverso “la media dei coefficienti attribuiti discrezionalmente da ciascun commissario” moltiplicato per il relativo punteggio massimo assegnabile.
Per l’attribuzione discrezionale dei coefficienti da parte di ciascun commissario verrà utilizzata la seguente scala di valutazione: ottimo 1,00, distinto 0,85, buono 0,70, soddisfacente 0,55, discreto 0,40, sufficiente 0,25, insufficiente 0,00.
 
La commissione verificherà, infine, la conoscenza della lingua inglese, attraverso la somministrazione, in sede di colloquio, di un questionario basato su domande a scelta multipla estratte in maniera casuale da un database di domande. Verranno assegnati 4 punti per un numero di risposte corrette uguale o superiore all’80%, 2 punto per un numero di risposte corrette tra il 50% ed il 79%, 0 (zero) punti per un numero di risposte corrette inferiore al 50%.
 
I candidati ammessi a sostenere il colloquio superano la prova orale, ed entrano in graduatoria, se conseguono una votazione, nella medesima prova, non inferiore a 33 dei 56 punti complessivi a disposizione della Commissione.
La data e la sede dello svolgimento del colloquio verranno comunicati telefonicamente e tramite e-mail direttamente ai singoli candidati o rese note inviando una comunicazione all’indirizzo PEC personale dei candidati che hanno prescelto tale canale per l'inoltro della propria candidatura, almeno due giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla.
Per essere ammessi a sostenere il colloquio, gli aspiranti devono essere muniti di un idoneo documento di riconoscimento provvisto di fotografia. I candidati che non si presentano a sostenere la prova orale nel giorno e nell’orario per ciascuno stabilito sono considerati rinunciatari al concorso.
 
Al termine del colloquio la Commissione esaminatrice formerà l’elenco dei candidati con l’indicazione delle votazioni da ciascuno riportate. Detto elenco, sottoscritto dai membri della Commissione, verrà pubblicato sul sito internet della società entro il giorno successivo.
La votazione complessiva è data dalla somma del voto conseguito nella valutazione dei titoli di merito e nel colloquio orale.
La società non provvede al rimborso di eventuali spese sostenute dai candidati per la partecipazione alla prova della selezione.
 
Art. 9 -Costituzione del rapporto di lavoro
 
Il candidato dichiarato vincitore, che risulterà in possesso di tutti i requisiti prescritti, sarà invitato a stipulare un contratto individuale finalizzato all’instaurazione di un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di 12 mesi, con patto di prova di 60 giorni,con inquadramento nel profilo di impiegato di III livello. Il rapporto di lavoro è disciplinato dal contratto collettivo nazionale del commercio e terziario nel tempo vigente anche per le cause di risoluzione e per i termini di preavviso. E’ possibile la proroga del contratto nei limiti di legge.
E’in ogni caso condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l’annullamento della procedura di reclutamento che ne costituisce il presupposto. Le prestazioni di lavoro rese comunque fino alla risoluzione del contratto saranno compensate.
In ogni caso è condizione essenziale alla stipula del contratto l’ottenimento da parte della Giunta Regionale dell’apposita autorizzazione all’assunzione di personale a tempo determinato cosi come prevista dalla DGR 2101/2014 all. A  lett. C.
 
Si precisa che la graduatoria finale avrà durata triennale (salvo proroghe) decorrente dalla pubblicazione della stessa. Durante il periodo di vigenza della graduatoria la Società potrà procedere ad ulteriori assunzioni nel rispetto dei requisiti di cui alla presente selezione pubblica e con riferimento alla medesima tipologia contrattuale. Lo scorrimento della graduatoria potrà altresì avvenire nel caso di cessazione anticipata del rapporto di lavoro instaurato con il primo classificato.
L’assunzione  del vincitore o, nel caso di scorrimento della graduatoria, dei candidati idonei, previa verifica del possesso dei requisiti prescritti, avverrà mediante stipula di contratto individuale di lavoro, compatibilmente con la normativa e nel rispetto dei vincoli finanziari e di bilancio vigenti al momento dell’assunzione medesima.
 
Art. 10 - Informativa trattamento dati personali ex Regolamento 2016/679/UE
 
Ai sensi dell'art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196) e dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (G.D.P.R.) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, si informano i candidati che

  • il titolare del trattamento è Veneto Innovazione spa
  • il DPO è avv. Mauro Albertini contattabile al seguente indirizzo mail: dpo@venetoinnovazione.it
  • il trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di partecipazione alla selezione o comunque acquisiti a tal fine da Veneto Innovazione S.p.A. è finalizzato unicamente all'espletamento delle attività selettive ed avverrà a cura delle persone preposte al procedimento suddetto, anche da parte della Commissione esaminatrice, presso la società Veneto Innovazione S.p.A., Via Ca’ Marcello n. 67/D, 30172 Venezia Mestre, con l'utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale comunicazione a terzi.
  • il conferimento di tali dati è necessario per valutare i requisiti di partecipazione e il possesso di titoli e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione.
  • il trattamento dei dati sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e potrà essere effettuato sia attraverso supporti cartacei sia attraverso modalità automatizzate atte a memorizzarli, gestirli e trasmetterli ed avverrà mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza tramite l’utilizzo di idonee procedure che evitino il rischio di perdita, accesso non autorizzato, uso illecito e diffusione.
  • i dati potranno essere comunicati ad altre amministrazioni preposte ai controlli sulla veridicità delle autodichiarazioni.
  • i dati saranno trattati per tutta la durata della selezione per il rapporto contrattuale ed anche successivamente nei limiti necessari per l’espletamento di obblighi di legge e per finalità amministrative, ed in ogni caso, per un periodo non superiore a 10 anni dal giorno in cui ci saranno forniti. Decorso tale termine, i dati saranno distrutti o resi anonimi.
  • ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all'art. 7 del citato Codice (D.lgs. n. 196/2003); in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, rivolgendo le relative richieste alla Dott.ssa Angela Giusto responsabile del trattamento dei dati personali di Veneto Innovazione spa.

i candidati hanno altresì il diritto di cui agli artt. 15-21 GDPR (Diritto di accesso, diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione). Essi hanno altresì il diritto di revocare il consenso al trattamento, senza tuttavia pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;

  • i candidati hanno infine il diritto di proporre reclamo, ai sensi dell’articolo 77 del Regolamento 2016/679/UE, al Garante per la protezione dei dati personali con sede in Piazza di Monte Citorio n. 121, 00186 – ROMA (email: garante@gpdp.it; PEC: protocollo@pec.gdpd.it; centralino +39 06.696771).

 
Art. 11 -Responsabilità del procedimento
 
Ai sensi e per gli effetti dell’art.5 della legge 7 agosto 1990, n. 241, il Responsabile del procedimento selettivo di cui al presente bando è il dott. Dario Perini–Responsabile dell’Ufficio Amministrazione di Veneto Innovazione S.p.A. Informazioni possono richiedersi via mail al seguente indirizzo avvisiegare@venetoinnovazione.ito al numero di fax 041-5322133
 
 
 
Venezia Mestre, 24/08/2018
 

            L’Amministratore Unico
            Ing. Fernando Bressan 

AllegatoDimensione
bando System Architect_allegato1.doc46.5 KB
bando System Architect_allegato2.doc53 KB
CVE_allegato_3.doc56 KB
Scheda Informativa_candidati_allegato 4.pdf108.65 KB
Bando ICT System Architect_27082018.pdf625.76 KB

Condividi contenuti      Twitter     
 

Veneto Innovazione Spa - Via Ca' Marcello 67/D - 30172 Venezia Mestre

Cod. Fisc., P.Iva 02568090274 e n. iscrizione Registro Imprese di Venezia: 225448

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento ex art. 2497 bis c.c. del socio unico Regione del Veneto
Tel.: (+39) 041 8685301 - Fax: (+39) 041 5322133 - E-Mail: info@venetoinnovazione.it

pec: amministrazione@pec.venetoinnovazione.it