News

9/10/2017 Buy Veneto 2017

Buy Veneto, il principale evento turistico regionale, torna per la XVI edizione.
Il progetto di marketing territoriale, promosso dalla Regione Veneto e organizzato da Veneto Innovazione, è riservato alle imprese turistiche venete interessate a potenziare i propri rapporti commerciali con i mercati esteri, attraverso la partecipazione alla 16^ edizione del Workshop Internazionale del Turismo: business meeting  tra operatori veneti e 200 buyer esteri, appositamente invitati nel Veneto.....continua

 

 

19/10 a Roma Giornata nazionale SME Instrument 2018-2020

Importante appuntamento per capire i meccanismi per partecipare a questo importante strumento europeo per favorire l'innovazione nelle PMI.....continua

 

 

Successione d’impresa: ottimizzare la trasmissione

Il cambio generazionale rappresenta un tema attuale anche per l’economia veneta, caratterizzato dalla presenza di moltissime imprese di piccola e media struttura. Sempre più imprese venete devono affrontare il cambio generazionale, visto che i proprietari o i vertici d’impresa hanno ormai raggiunto l’età pensionabile. Veneto Innovazione offre soluzioni per minimizzare gli errori.....continua

 

 

21-22/09/2017 a Trieste Brokerage @ EURO BIOHIGHTECH 2017

Veneto Innovazione organizza la partecipazione di aziende locali al Brokerage@Euro BioHighTech 2017, l’evento di incontri bilaterali in programma a Trieste il 21 e 22 settembre, in concomitanza con la 1^ edizione di Euro Bio High Tech, l’unico salone dedicato all’innovazione nel biomedicale, biotecnologie e bioinformatica nell’area dell’Europa centro orientale e Balcani occidentali .....continua

 

 

17/10/2017 a Riva del Garda Future IPM 3.0 Brokerage Event

L'evento organizzato per promuovere lo scambio di conoscenze tra scienziati, aziende, agricoltori, consulenti, policy-maker e stakeholder per identificare approcci, strumenti e tecniche per soddisfare le esigenze future della protezione delle colture europee.....continua

 

 

24-26/10/2017 Space Tech Expo B2B Matchmaking 2017!

Veneto Innovazione nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network, organizza la partecipazione di aziende locali al Brokerage Space Tech Expo & Conference Europe (24 - 26 October, 2017), l’evento di incontri bilaterali in programma a Bremen dal 24 al 26 ottobre, in concomitanza con la più importante Conferenza sui temi della tecnologia spaziale Space Tech Expo.....continua

 

 

Online il nuovo catalogo con le proposte di collaborazione tecnologica di settembre 2017

Le aziende e i ricercatori interessati ai profili proposti nei settori Energia Intelligente, Agroalimente, ICT e Ambiente possono chiedere maggiori informazioni a Veneto Innovazione.....continua

 

 

Avviso ai fornitori e consulenti di Veneto Innovazione
L'art. 1, comma 629, lettera b), della Legge di Stabilità 2015 (L. n. 190/2014) ha introdotto per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti della pubblica amministrazione il metodo della scissione dei pagamenti dell'IVA, cosiddetto split payment........continua

 

 

Veneto Innovazione è partner di S3-4AlpClusters

Veneto Innovazione affiancherà la Regione Veneto in un nuovo progetto ch mira ad implementare ed ottimizzare la strategia di specializzazione intelligente (S3) attraverso i clusters.....continua

 

 

Le storie di successo di Veneto Innovazione nel sito di EEN
La maggior parte delle collaborazioni tra aziende italiane e aziende europee hanno la firma di Veneto Innovazione e si possono trovare nel nuovo sito di EEN.....continua

 

 

NIR-VANA Networking Innovation Room for Added Value Networking Alliances

 

Veneto Innovazione partecipa al progetto NIR-VANA che prevede lo sviluppo di una piattaforma per facilitare il lavoro degli esperti di innovazione e promuovere un ambiente Open Innovation dove poter collaborare, co-creare e co-partecipare a progetti di....continua

 

 

CTEMAlp - Continuity of Traditional Enterprises in Mountain Alpine space areas.

Veneto Innovazione coordina il progetto C-TEMAlp che mira a sviluppare servizi di supporto dedicati alle imprese e sperimentare azioni pilota di trasferimento d'impresa transnazionale, migliorando allo stesso tempo il livello d'innovazione delle PMI coinvolte...continua
 

 

Reti Innovative Regionali.

La Giunta Regionale ha approvato le modalità operative per il riconoscimento delle Reti Innovative Regionali..... continua

 

Il monitoraggio tecnologico del mercato

Il monitoraggio tecnologico del mercato è reso possibile da Enterprise Europe Network, il cui scopo è promuovere e diffondere le offerte o richieste di tecnologia d’Aziende, Università, Centri di Ricerca di oltre 50 nazioni in tutti i continenti...  continua
 

Trasferimento tecnologico
Per chi ha bisogno di una certa tecnologia o innovazione per essere più competitivo, Eneterprise Europe Network può essere di aiuto...  continua

 

 

Avviso manifestazione interesse per First Level Control (FLC) C.E.

Avviso esplorativo di manifestazione di interesse per il conferimento di un incarico professionale di First Level Control (FLC) per i progetti della Società Veneto Innovazione S.p.A. approvati nell’ambito del secondo bando del Programma di Cooperazione Transnazionale Interreg Central Europe 2014-2020 (art. 36 del D.lgs n. 50/2016).

PREMESSO CHE:
Veneto Innovazione S.p.A. è Partner di due progetti presentati sul secondo bando del Programma di Cooperazione Transnazionale Interreg Central Europe (KETGATE – CE1188 e InnoPeer AVM – CE 1119) e; in qualità di Partner deve produrre periodiche rendicontazioni delle spese effettivamente sostenute, ottenere la certificazione di primo livello delle medesime e trasmetterle al fine di presentare la richiesta di pagamento all’Autorità di Gestione del Programma

DATO atto che l'importo stimato per il singolo incarico è inferiore a € 40.000,00 ed è quindi possibile procedere con affidamento diretto ai sensi dell'art. 36 comma 2) lettera a) del D.Lgs 50/2016

RITENUTO di procedere attraverso specifico incarico professionale esterno alla Società da conferire nel corso dell’anno 2017, previa indagine di mercato finalizzata esclusivamente ad acquisire manifestazioni di interesse per l'affidamento del servizio indicato in oggetto, senza che la stessa costituisca alcuna procedura di gara

L’AMMINISTRATORE UNICO
RENDE NOTO

che Veneto Innovazione S.p.A., con il presente avviso, intende procedere ad una indagine di mercato finalizzata all'individuazione di manifestazione di interesse da parte di professionisti per il conferimento dell'incarico in oggetto, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento e trasparenza.

Tutti i soggetti interessati, in possesso dei requisiti previsti nel presente avviso, possono presentare comunicazione di manifestazione di interesse per l'affidamento delle prestazioni in oggetto.

1. STAZIONE APPALTENTE PROPONENTE E RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO

La stazione appaltante è :
Veneto Innovazione S.p.A.  –  Via  Cà Marcello 67/D 30172 Venezia Mestre
Tel. 041-8685301
Indirizzo di posta elettronica: amministrazione@venetoinnovazione.it
Indirizzo di posta elettronica certificata : amministrazione@pec.venetoinnovazione.it
Il Responsabile Unico del Procedimento è il dott. Dario Perini

2. OGGETTO E DURATA DEL SERVIZIO
Individuazione di un professionista per il conferimento nel corso dell’anno 2017 dell'incarico di FLC per la certificazione dei n. 2 progetti assegnati a Veneto Innovazione S.p.A. nell’ambito del secondo bando pubblico del Programma Central Europe.
I progetti da certificare hanno durata triennale dalla data di avvio e l’ultimo progetto prevede la conclusione delle attività entro dicembre 2020.

3. ATTIVITA’ DA REALIZZARE
L'incarico ha per oggetto le seguenti attività:
a)    Verifica amministrativa della documentazione giustificativa di spesa nonché verifica in loco, anche su base campionaria, della corretta realizzazione della spesa con riferimento all’operazione o parte di operazione realizzata dal beneficiario (partner di progetto) e della domanda di rimborso del contributo corrispondente alla spesa sostenuta;
b)    Verifica della correttezza, della completezza e della coerenza della documentazione giustificativa di spesa ai sensi della normativa nazionale - dal punto di vista civilistico e fiscale - e ai sensi della normativa comunitaria di riferimento del Programma, del bando di selezione/bando di gara, del contratto/convenzione e delle sue eventuali varianti;
c)    Verifica di ammissibilità delle spese in quanto riferibili alle tipologie di spesa consentite dalla normativa nazionale e comunitaria di riferimento, dal Programma secondo il manuale per la rendicontazione, dal bando di selezione/bando di gara, dal contratto/convenzione e da sue eventuali varianti;
d)    Verifica del rispetto dei limiti di spesa ammissibile a contributo previsti dalla normativa comunitaria e nazionale di riferimento (es. dallo specifico regime di aiuti applicato all’operazione), dal Programma, dal bando di selezione/bando di gara, dal contratto/convenzione e da sue eventuali varianti; la verifica dev’essere riferita alle singole voci di spesa incluse nella rendicontazione sottoposta al controllo;
e)    Verifica della riferibilità della spesa sostenuta e rendicontata esattamente al beneficiario ed all’operazione oggetto di contributo;
f)    Verifica dell’assenza di cumulo del contributo richiesto con altri contributi non cumulabili;
g)    Verifica del rispetto delle politiche comunitarie in materia di pari opportunità e di ambiente nel corso di attuazione delle operazioni oggetto di contributo;
h)    Verifiche in loco su singole operazioni:
o    esistenza ed operatività;
o    sussistenza della documentazione amministrativa – contabile in originale;
o    sussistenza di una contabilità separata relativa alle spese sostenute nell’ambito dell’operazione cofinanziata a valere sul Programma;
o    verifica del corretto avanzamento dell’implementazione delle attività previste dal progetto;
o    verifica che i beni e servizi oggetto del cofinanziamento siano conformi a quanto previsto dalla normativa comunitaria e nazionale, dal Programma, dal bando di selezione dell’operazione nonché dalla convenzione/contratto stipulato tra Autorità di Gestione e Beneficiario, dalla convenzione/contratto stipulata/o tra Beneficiario principale (Lead Partner) e Beneficiario (Partner) dall’eventuale bando di gara e/o dal contratto stipulato con il soggetto attuatore;
o    verifica dell’adempimento degli obblighi di informazione previsti dalla normativa comunitaria, dal Programma e dal Piano di Comunicazione predisposto dall’Autorità di Gestione in relazione al co-finanziamento dell’operazione a valere sullo specifico Fondo Strutturale di riferimento e sul Programma Operativo;
o    verifica della conformità dell’operazione alle indicazioni inerenti il rispetto delle politiche comunitarie in materia di pari opportunità e tutela dell’ambiente;
o    verifica della congruità della spesa rispetto ai parametri di riferimento (prezziari regionali, prezzi di mercato per le tipologie di beni e/o servizi acquistati).
Le verifiche in loco devono essere svolte e documentate con l’utilizzo di apposite check list e verbali, differenziati in relazione a ciascuna tipologia di macroprocesso.
i)    Registrazione al portale eMS del programma Central Europe;
j)    Partecipazione al seminario organizzato a livello nazionale.

Le prestazioni previste ai fini della certificazione prevedono incontri presso la sede di Veneto Innovazione S.p.A., pertanto i candidati dovranno garantire la loro disponibilità a recarsi presso la sede sociale per ogni singola certificazione .
Le prestazioni previste dovranno svolgersi secondo le scadenze connesse alle rendicontazione dei singoli progetti e secondo le tempistiche impartite dal lead partner di progetto.
Maggiori informazioni sui compiti http://www.interreg-central.eu/Content.Node/implement/documents.html.

4. IMPORTO DEL CORRISPETTIVO STIMATO
Il Budget di Veneto Innovazione dei progetti che saranno oggetto di certificazione è di :
-    Progetto Ketgate  euro 330.029,98;
-    Progetto InnoPeer AVM euro euro 191.922,80;
La base d’asta per l’affidamento dell’incarico che sarà oggetto di richiesta di presentazione di offerta economica sarà del 2% del budget del singolo progetto comprensivo di cassa previdenziale e al netto dell’IVA.
Il pagamento avverrà a 30 giorni d.f.f.m dietro presentazione di regolare fattura secondo la normativa vigente alla conclusione di certificazione e comunque entro la scadenza per l’ammissibilità della spesa al progetto.
L’incarico sarà aggiudicato al professionista invitato alla seconda fase del procedimento che avrà presentato l'offerta più bassa.

5. SOGGETTI AMMESSI ALLA SELEZIONE
In data 11 ottobre 2016, la Commissione Mista Stato Regioni e Province Autonome per il coordinamento sul funzionamento generale del sistema nazionale di controllo dei Programmi dell’obiettivo Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 ha approvato e reso disponibili le istruzioni, i requisiti e i moduli da utilizzare per l’individuazione e la contrattualizzazione dei certificatori delle spese dei progetti inerenti i programmi CTE.
Sono ammessi a manifestare interesse i soggetti in possesso dei seguenti necessari requisiti:
A. Professionalità
a)    Essere iscritto, da non meno di tre anni, all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili – Sezione A, o, in alternativa, essere iscritto da non meno di tre anni al Registro dei Revisori Contabili di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39;
b)     Non essere stato revocato per gravi inadempienze, negli ultimi tre anni, dall’incarico di revisore dei conti/sindaco di Società ed Enti di diritto pubblico e/o privato.

B. Indipendenza
    non trovarsi in alcuna delle seguenti situazioni:
a)    Partecipazione diretta o dei suoi familiari, attuale ovvero riferita al triennio precedente, agli organi di amministrazione, di controllo e di direzione generale: 1) dell’impresa che conferisce l’incarico o della sua controllante; 2) delle società che detengono, direttamente o indirettamente, nell’impresa conferente o nella sua controllante più del 20% dei diritti di voto;
b)    Sussistenza, attuale ovvero riferita al triennio precedente, di altre relazioni d’affari, o di impegni ad instaurare tali relazioni, con il beneficiario/impresa che conferisce l’incarico o con la sua società controllante, ad eccezione di attività di controllo; in particolare, avere svolto a favore del Beneficiario dell’operazione alcuna attività di esecuzione di opere o di fornitura di beni e servizi nel triennio precedente all’affidamento dell’attività di controllo di detta operazione ovvero essere stato cliente di tale Beneficiario nell’ambito di detto triennio;
c)    Ricorrenza di ogni altra situazione, diversa da quelle rappresentante alle lettere a) e b), idonea a compromettere o comunque a condizionare l’indipendenza del controllore;
d)    Assunzione contemporanea dell’incarico di controllo dell’impresa che conferisce l’incarico e della sua controllante;
e)    Essere un familiare del Beneficiario (comprendendo anche rappresentanti legali e soci dell’Ente collettivo beneficiario) che conferisce l’incarico; in particolare, avere un rapporto di parentela fino al sesto grado, un rapporto di affinità fino al quarto grado o un rapporto di coniugio con il Beneficiario come sopra definito;
f)    Avere relazioni d’affari con il Beneficiario derivanti dall’appartenenza alla medesima struttura professionale organizzata, comunque denominata, nel cui ambito l’attività di controllo sia svolta, a qualsiasi titolo, ivi compresa la collaborazione autonoma ed il lavoro dipendente, ovvero ad altra realtà avente natura economica idonea ad instaurare interesse o comunque condivisione di interessi.

C. Onorabilità
a)    Non essere stati sottoposti a misure di prevenzione disposte dall’Autorità Giudiziaria previste dall’articolo 6 e articolo 67 del Decreto Legislativo n. 159/2011 e successive modificazioni, fatti salvi gli effetti della riabilitazione;
b)    Non versare in stato di interdizione legale o di interdizione temporanea dagli Uffici Direttivi delle persone giuridiche e delle imprese ovvero di interdizione dai Pubblici Uffici perpetua o di durata superiore a tre anni, salvi gli effetti della riabilitazione;
c)    Non essere stato condannato, con sentenza irrevocabile, salvi gli effetti della riabilitazione, ovvero con sentenza irrevocabile di applicazione della pena di cui all'articolo 444, comma 2 del codice di procedura penale, salvi gli effetti della riabilitazione:
•    a pena detentiva per uno dei reati previsti dalle norme che disciplinano l'attività assicurativa, bancaria, finanziaria, o dalle norme in materia di strumenti di pagamento; alla reclusione per un periodo non inferiore a un anno per un delitto contro la Pubblica Amministrazione, contro l'Amministrazione della Giustizia, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l'ordine pubblico, contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio ovvero per un delitto in materia tributaria;
•    alla reclusione per uno dei delitti previsti dal titolo XI, libro V del codice civile e nel regio decreto 16 marzo 1942, n. 267;
•    alla reclusione per un periodo non inferiore a due anni per un qualunque altro delitto non colposo.
d)    Non aver ricoperto la carica di Presidente, Amministratore con delega di poteri, Direttore Generale, Sindaco di Società od Enti che siano stati assoggettati a procedure di fallimento, concordato preventivo o liquidazione coatta amministrativa, almeno per i tre esercizi precedenti all’adozione dei relativi provvedimenti, fermo restando che l’impedimento ha durata fino a cinque anni successivi all’adozione dei provvedimenti stessi.

D. Conoscenza della lingua di lavoro del Programma
Conoscere la lingua Inglese scritta ed orale ad un livello tale da permettere la corretta comprensione e compilazione dei documenti redatti dall’Autorità di Programma, nonché l’eventuale interlocuzione con i partner di progetto.

E. esperienza pregressa
Il candidato dovrà aver maturato un esperienza professionale nel corso dell’ultimo quinquennio, nell’ambito dell’attività di controllore di primo livello (FLC) con particolare riferimento ai progetti afferenti al programma “Spazio Alpino” e l’eventuale partecipazione a seminari o corsi di aggiornamento in materia di certificazione di primo livello.

F. Territorialità
Al fine di non incidere sulle spese di trasporto e di permettere una agevole, celere e reciproca reperibilità per lo svolgimento delle attività, considerata la natura omnicomprensiva dell'importo dell'onorario stabilito all’art. 4, le manifestazioni di interesse potranno essere presentate solo da professionisti residenti o aventi sede del proprio studio entro un raggio di 120 chilometri dalla Sede di Veneto Innovazione spa.

I soggetti interessati devono non possedere nessuno dei motivi di esclusione riportati nell'art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.

6. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
I soggetti interessati devono far pervenire la manifestazione di interesse con le modalità di seguito indicate a Veneto Innovazione S.p.A. entro e non oltre le ore 17.30 del giorno 18/09/2017.
Non saranno, in alcun caso, prese in considerazione le manifestazioni di interesse pervenute alla Società oltre il predetto termine perentorio.
La manifestazione di interesse dovrà pervenire a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC:  amministrazione@pec.venetoinnovazione.it oppure consegnata a mano presso gli Uffici della Società.

Nell'oggetto della mail o sulla busta deve essere indicata la seguente dicitura: “MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI FIRST LEVEL CONTROL (FLC) PER PORGETTI INTERREG CENTRAL EUROPE 2014-2020”.

La manifestazione di interesse dovrà essere presentata mediante l'allegato “MODELLO A”  integrata dal curriculum vitae professionale da cui valutare l'esperienza e la capacità professionale maturata nello specifica attività cui il presente avviso si riferisce.
Trattandosi di una ricerca di mercato finalizzata ad individuare gli operatori interessati a contrattare e ad operare con la Società, NON OCCORRE - IN QUESTA FASE - PRESENTARE OFFERTE ma solo la manifestazione di interesse ad essere invitati.

7. CRITERI DI SCELTA DEL CANDIDATI E FASE NEGOZIALE
Il presente avviso è da intendersi come mero procedimento pre-selettivo non vincolante per la Società finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse da parte dei soggetti interessati.
La scelta dei professionisti da invitare avviene mediante provvedimento del Responsabile del procedimento.
L'individuazione della rosa dei candidati, tra cui svolgere la successiva eventuale fase negoziale sarà effettuata secondo quanto rilevabile dalla documentazione presentata e tenendo conto dei seguenti criteri:
•    Precedenti esperienze di collaborazione con Enti Pubblici o Società a partecipazione pubblica;
•    Precedenti esperienze di certificazione o di audit di progetti ;
•    Partecipazione a corsi e seminari relativi all’attività di FLC.
Nel caso non pervenga alcuna manifestazione di interesse il RUP provvederà ad affidamento diretto in via fiduciaria.
Saranno escluse le manifestazioni di interesse
-    prive dei requisiti di partecipazione di cui al precedente paragrafo 5 del presente avviso;
-    prive del curriculum vitae e professionale;
-    prive della copia del documento di riconoscimento in corso di validità datata e sottoscritta;
-    aventi dichiarazioni e documentazioni recanti informazioni che risultino non veritiere;
-    che non rispettino il requisito di territorialità (art. 5 let. F);

La Società si riserva di richiedere ai soggetti interessati alla selezione di completare o di fornire chiarimenti in ordine al contenuto di quanto presentato o dichiarato, nel rispetto del principio di parità di trattamento.
Nel caso in cui il numero di professionisti che manifestino il proprio interesse a partecipare alla presente procedura di selezione risultanti in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione stessa sia inferiore a tre, si potrà procedere comunque a richiedere l'offerta.
Veneto Innovazione S.p.A. si riserva tuttavia la facoltà di non procedere ad alcun invito qualora ritenga, a suo insindacabile giudizio, che nessuna delle richieste di partecipazione presentate sia rispondente alle proprie esigenze e comunicherà, con successivo provvedimento, un'ulteriore indizione della procedura di affidamento di servizi.
La pubblicazione della presente indagine di mercato non comporta per Veneto Innovazione S.p.A. alcun obbligo specifico o di attribuzione di eventuali incarico né alcun diritto dei soggetti interessati alla formulazione di offerte o a qualsivoglia prestazione da parte della Società stessa.
Questa Società si riserva di verificare la veridicità delle dichiarazioni rese.

8. CONDIZIONI DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs 196/2003 i dati raccolti a seguito della presente procedura saranno oggetto di trattamento esclusivamente per le finalità connesse alla procedura e per l'eventuale successiva attivazione della procedura negoziata.
Si precisa che i dati potranno essere comunicati ad altre Amministrazioni preposte ai controlli sulla veridicità delle autodichiarazioni.
Titolare del trattamento è Veneto Innovazione S.p.A., con sede in Venezia Mestre Via Ca’ Marcello 67/D. Il Responsabile interno per l'esercizio dei diritti art. 7 D.Lgs. 196/2003 è reperibile presso Via Ca’ Marcello 67/D Venezia Mestre.

9. DISPOSIZIONI FINALI
Il presente avviso è pubblicato sito Internet della società Veneto Innovazione S.p.A.  alla pagina www.venetoinnovazione.it. Area avvisi e bandi.
Data di Pubblicazione: 06.09.2017
Data di Scadenza: 18.09.2017
Ufficio Responsabile: Uff. Amministrazione
Veneto Innovazione S.p.A. avrà comunque, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di annullare o revocare la procedura comparativa o non procedere al conferimento dell’incarico, senza che i concorrenti possano avanzare alcuna pretesa o diritto di sorta.

Venezia Mestre,  05.09.2017
L’Amministratore Unico
Ing. Fernando Bressan

Allegati :
Modello “A” - domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse FLC Central Europe

AllegatoDimensione
Allegato A avviso pubblico FLC.pdf51.53 KB

Condividi contenuti      Twitter     
 

Veneto Innovazione Spa - Via Ca' Marcello 67/D - 30172 Venezia Mestre

Cod. Fisc., P.Iva 02568090274 e n. iscrizione Registro Imprese di Venezia: 225448

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento ex art. 2497 bis c.c. del socio unico Regione del Veneto
Tel.: (+39) 041 8685301 - Fax: (+39) 041 5322133 - E-Mail: info@venetoinnovazione.it

pec: amministrazione@pec.venetoinnovazione.it